bottone-prenotazione

ESTRAZIONI

Un dente incluso è un dente che, non riuscendo a emergere nella sua normale posizione nella bocca, si trova affondato sotto la Estrazione dente inclusogengiva, del tutto o in parte ricoperto dall’osso.

I denti che più frequentemente risultano inclusi sono i terzi molari superiori e inferiori (denti del giudizio), i secondi molari superiori e inferiori e i canini superiori.

La presenza di denti inclusi, solitamente, viene scoperta in occasione di una radiografia dei mascellari o in occasione di episodi ascessuali.

Di norma, si agisce con l’estrazione dell’elemento incluso nei seguenti casi:

  • presenza di infezione e infiammazione nei tessuti molli intorno ai denti inclusi con conseguente dolore e limitazione funzionale all’apertura e alla chiusura della bocca:
  • erosione dei denti e dell’osso a loro vicino;
  • dolore, bruciore, sintomatologia varia anche ad una certa distanza dal dente non riferibile ad altro evento patologico;
  • accrescimento di cisti a partenza dal follicolo del dente incluso.

 Prima dell’intervento potranno essere richiesti accertamenti diagnostici, dopo i quali:Estrazione dente incluso

  • si effettua un’anestesia con anestetici locali;
  • si esegue un’incisione della mucosa in modo da evidenziare l’osso sottostante o la corona (se visibile);
  • con l’ausilio di una fresa montata su di uno strumento rotante e con l’aiuto di leve e pinze si estrae il dente generalmente dopo averlo sezionato;
  • si procede a chiusura della ferita mediante punti di sutura.

L’estrazione di un dente incluso è un’operazione di chirurgia orale

Estrazione dente inclusoNei 2/3 giorni successivi all’operazione è probabile un periodo di disagio: potrebbe comparire un gonfiore, delle ecchimosi e dolore.

Generalmente, i rischi dell’estrazione di un dente sono molto bassi.

In occasione della visita preliminare, verranno valutati eventuali rischi dell’operazione, le modalità di intervento e, successivamente all’operazione, il programma di cure post operatorie da seguire.